giovedì 18 dicembre 2014

LA MASSONERIA E I POTERI DELLO STATO

Per chi hi mi segue da tempo è già a conoscenza del fatto che voglio riprendere in questo articolo e, riguarda l'accusa precisa fatta dal Gran Maestro  d'Oriente Democratico Gioele Magaldi la sera del 25/09/2014 al programma radiofonico "La Zanzara" di Radio 24 Il Sole 24 Ore.
In questa trasmissione il Gran Maestro faceva delle precide accuse di appartenenza ai diversi gradi della  Massoneria di personalità politiche del panorama Italiano ed Europeo.
Nello specifico identificava come appartenenti alla Massoneria: Il Presidented ella Repubblica Giorgio Napolitano, l'attuale Ministro dell'Economia Pier Carlo Padoa, l' ex Primo Ministro Enrico Letta, l' ex Primo Ministro Mario Monti e il  Governatore della BCE Mario Draghi.
Il Podcast (registrazione digitale on line) di quella trasmissione per alcuni giorni sparì, anzi venne sostituito da un'altra registrazione dello stesso programma di alcuni tempi addietro.
Fortunatamente Deca Paradigma pochi minuti dopo la fine della "La Zanzara" scaricò il Podcast e da lì iniziammo una campagna di informazione sui Social per chiedere spiegazioni alla Redazione di Radio 24.
Furono inviate centinaia, forse migliaia di mail, ma nessuna risposta ufficiale o smentita sull'accaduto.
 donazioni
Pochi giorni dopo la registrazione della  trasmissione venne resa nuovamente disponibile.
Gioele Magaldi non era nuovo a simili accuse nei confronti delle personalità politiche ed economiche che presumibilmente fanno parte della Massoneria, ma nessuna trasmissione era mai stata così ignobilmente censurata.
Visto che si parla sempre di memoria storica, mi è sembrato giusto riproporre questo video/audio che è stato da me realizzato con la preziosa collaborazione di Deca Paradigma, Carlos Catucci e TeslaTuTorial Tesla, al fine di fare luce su una verità, quella dei legami tra Massoneria e potere, che a mio avviso sta alle basi dei mali dell'Italia dellìultimo mezzo secolo.
Per onore di cronaca, bisogna anche dire che la Massoneria si distingue ed è ramificata in molte logge, alcune di esse deviate, come la P2  di Licio Gelli e la nuova P3, ma fondamentalmente per il nostro sistema democratico le associazioni segrete come la Massoneria, sono vietate dall’art. 18 della Costituzione.
Stessa cosa ovviamente si deve intendere per il  Gruppo Bilderberg che alla faccia della Magistratura si era riuniti a Stresa (Lago Maggiore) nell'estate del 2004.
Ecco il testo della Legge Anselmi  (l.17/1982):
Art. 1
SI CONSIDERANO ASSOCIAZIONI SEGRETE, COME TALI VIETATE DALL’ ARTICOLO 18 DELLA COSTITUZIONE , QUELLE CHE, ANCHE ALLO INTERNO DI ASSOCIAZIONI PALESI, OCCULTANDO LA LORO ESISTENZA OVVERO TENENDO SEGRETE CONGIUNTAMENTE FINALITÀ E ATTIVITÀ SOCIALI OVVERO RENDENDO SCONOSCIUTI, IN TUTTO OD IN PARTE ED ANCHE RECIPROCAMENTE, I SOCI, SVOLGONO ATTIVITÀ DIRETTA AD INTERFERIRE SULL’ ESERCIZIO DELLE FUNZIONI DI ORGANI COSTITUZIONALI, DI AMMINISTRAZIONI PUBBLICHE, ANCHE AD ORDINAMENTO AUTONOMO, DI ENTI PUBBLICI ANCHE AD ORDINAMENTO AUTONOMO, DI ENTI PUBBLICI ANCHE ECONOMICI, NONCHÉ DI SERVIZI PUBBLICI ESSENZIALI DI INTERESSE NAZIONALE.
Art. 2
  CHIUNQUE PROMUOVE O DIRIGE UN’ASSOCIAZIONE SEGRETA, AI SENSI DELL’ ARTICOLO 1 , O SVOLGE ATTIVITÀ DI PROSELITISMO A FAVORE DELLA STESSA È PUNITO CON LA RECLUSIONE DA UNO A CINQUE ANNI. LA CONDANNA IMPORTA LA INTERDIZIONE DAI PUBBLICI UFFICI PER CINQUE ANNI. CHIUNQUE PARTECIPA AD UN’ASSOCIAZIONE SEGRETA È PUNITO CON LA RECLUSIONE FINO A DUE ANNI. LA CONDANNA IMPORTA L’INTERDIZIONE PER UN ANNO DAI PUBBLICI UFFICI. LA COMPETENZA A GIUDICARE È DEL TRIBUNALE.
Art. 3
QUALORA CON SENTENZA IRREVOCABILE SIA ACCERTATA LA COSTITUZIONE DI UNA ASSOCIAZIONE SEGRETA, IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO DEI MINISTRI, PREVIA DELIBERAZIONE DEL CONSIGLIO STESSO, NE ORDINA CON DECRETO LO SCIOGLIMENTO E DISPONE LA CONFISCA DEI BENI.
P.S. Spetta al Presidente del
Consiglio ordinare lo scioglimento di un’associazione segreta. Oggi il
Presidente del Consiglio è Matteo Renzi, incaricato a Governare dal Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano.   

Articolo di Stefano Becciolini © del 18 Dicembre 2014



Ricevi mail
Vuoi rimanere aggiornato sui nuovi articoli e riceverli via mail anche sul cellulare? Ricorda che arriverà una mail di richiesta conferma al tuo indirizzo di posta elettronica







Post segnalato su G+