mercoledì 7 gennaio 2015

MAURIZIO MARTIGLI, L'UOMO CHE HA DENUNCIATO IL PD PER LE PRIMARIE TRUCCATE

ATTENZIONE NEWS del 08/01/2015 su questa icenda:

Quello che leggerete è l'intervista integrale che il Sig. Maurizio Martigli ha rilasciato al Blog FAHRENHEIT 912 poche ore fa su Skype. La notizia della denuncia sporta da Maurizio "contro ignoti" risale a qualche giorno fa, quando è iniziata a girare con un video sul canale YouTube; ma il giorno 5 gennaio è stata depositata come denuncia formale alla Procura della Repubblica del Tribunale di Firenze.
In sintesi, il Sig. Maurizio Martigli nel dicembre 2013 aveva accettato di vendere il suo voto, anzi, la sua preferenza, al candidato alle Primarie del PD, Matteo Renzi per 50.00 €.
Ma andiamo a leggere l'intervista integrale con Maurizio.


R: Ciao Maurizio, innanzitutto accetti questa intervista e la sua registrazione? E se si inizia con il dire chi sei.
Maurizio: si accetto la registrazione. Sono Martigli Maurizio, abito a Firenze, ho 43 anni ed attualmente sono disoccupato.
R: sei un tesserato o simpatizzante del PD?
Maurizio: assolutamente no
R:sei iscritto a qualche partito politico?
Maurizio: assolutamente no, sono diversi anni che non voto perchè mi sono disinnamorato della politica come credo moltissimi italiani perchè mi fa schifo.
R: come e da chi sei stato contattato per vendere il tuo voto e a chi?
Maurizio: è successo i primi di dicembre del 2013, pochi giorni prima delle Primarie del PD da un ragazzo che frequentava la rosticceria dove lavoravo in quel periodo, aveva dai 25 ai 30 anni più o meno, ma di cui non ricordo nemmeno il nome. Parlando del più o del meno ed anche di politica, siamo entrati nel discorso ed a un certo punto mi chiese se mi facessero schifo 50,00 €. Rimasi colpito dalla sua domanda e ci scherzai anche un po su e lui mi disse che c'era una persona che conosceva, un Commercialista di Firenze, che pagherebbe 50,00 € per votare Renzi, perchè Renzi deve vincere. Io gli risposi che secondo me non aveva bisogno di pagare per essere votato visto che aveva come avversari Civati, Cuffaro e Cuperlo. Gli dissi che Renzi non aveva bisogno di andare in giro con l'elicottero sopra Firenze a gettare soldi alle persone per essere votato. No, lui disse, ma ci deve essere la sicurezza che Renzi vinca alle Primarie del PD, perchè ci deve essere un cambio al vertice. Praticamente sarebbe scaduto il mandato da li a poco di Renzi come Sindaco di Firenze e se non avesse avuto  altri incarichi sarebbe dovuto tornare a casa. Io questo lo misi già in discussione quando Renzi all'epoca fece la pedonalizzazione di Piazza Duomo, Piazza Pitti e Via Tornabuoni. Allora dissi che queste azioni lui le faceva  non per fare il bene dei fiorentini, ma per far parlare di se e mettersi in mostra, perchè lui vuole arrivare a Roma e questo avvenne tre  anni fa.
Dopo questa chiacchierata accettai lo scambio, perchè ho molte spese e anche 50,00 €  mi facevano comodo. Mi sono venduto, è vero e me ne vergogno con tutto il cuore; ma mi sono venduto esclusivamente perchè avevo bisogno di quei soldi, anche se mi sentivo uno schifo per l'avere accettato; ho capito la dignità, ma alle Banche la dignita non puoi spiegarla.
Prima di chiudere la conversazione con questo ragazzo lui mi disse che se avevo delle persone "fidate" potevo portare anche loro a votare, ed  avrebbero avuto 50,00 €. Più persone portavo e meglio era.
Ci siamo dati l'appuntamento per domenica 8 dicembre davanti al Circolo Vie Nuove in Viale Donato Giannotti a Firenze.
R: raccontami cosa è successo il giorno 8 dicembre davanti al Circolo.
Maurizio: alle 17 ci siamo trovati con questo ragazzo io e due miei amici  e ci ha consegnato a testa 65,00 €, di cui 15,00 € per andare al piano di sopra dove c'erano gli addetti del PD che ci dovevano fare la tessera, perchè per votare ci voleva la tessera e i rimanenti 50,00 €  erano per noi. Nella denuncia ho messo anche i nomi dei due miei amici (N.d.R. nella copia della denuncia da scaricare in formato Pdf sono stati  cancellati per la Privacy) ed il nome della mia ex compagna in quanto avevo parlato anche con lei di quello che stavo facendo.
Dopo avere fatto la tessera che aveva la durata finoal 31 dicembre, siamo scesi al piano di sotto per votare Matteo Renzi.
R: Maurizio, ma perchè solo ora ti sei deciso a denunciare pubblicamente il fatto?
Maurizio: bella domanda, a parte il bisogno di soldi, quando cì è stata questa cosa qui, ci ho creduto davvero a questo ragazzo  (Matteo Renzi), e nonostante le critiche dei Fiorentini volevo dargli tempo per vedere cosa avrebbe fatto, gli ho dato fiducia insomma. Invece mi sono accorto che il tempo passava e lui anzichè migliorare le cose, le peggiorava. Iniziava a fare l'arrogante, i lavoratori che protestavano manganellati dalla Polizia, ho visto l'arroganza di quando visitava le fabbriche e gli stessi operai tenuti lontano da lui e non per ultimo il fattaccio del volo di Stato per le vacanze di Natale. A questo punto non mi va bene che questa persona che non ha mai lavorato in vita sua, che ha un babbo indagato e che hanno messo tutto a tacere, insomma per tutta una serie di motivi mi sono convinto a fare la denuncia, ci metto la faccia, ma questo deve pagare, basta.
Appena arrivato alla Presidenza del Consiglio ha fatto  allenze con Berlusconi, un'indagato, ha fatto leggi in un Paese che ha bisogno di risorse con un'altro indagato. La mia motivazione è stata di ordine morale, anche se in ritardo e chiedo veramente scusa agli italiani per quello che ho fatto.
R: a quante persone credi siano stato proposta l'elezione per Renzi con il sistema di "monetizzazione del voto" ?
Maurizio: quante non lo so, io posso parlare per me e per i due miei amici, che comunque potrebbero negare, ma la tessera è stata fatta anche a loro, quindi non so quanto gli convenga negare.
R: secondo te questi 50,00 € da chi veramente erano stati dati?
Maurizio: questi soldi  sicuramente erano stati dati da questo Commercialista che, o ne ha talmente tanti o non so cosa. Se anche con altri hanno usato lo stesso metodo che hanno usato con me, non oso pensare quante migliaia di euro sono stati distribuiti. Non penso che questo Commercialista abbia messo mano ai suoi risparmi per far votare Matteo Renzi.
R: questo Commercialista è di Firenze?
Maurizio: come ho detto nella denuncia non lo ho mai conosciuto, anche se sto cercando di ricordare dei particolari e piccole informazioni che mi erano stati dati da quel ragazzo. L'unica indicazione che ricordo è che era o è uno dei Revisori del Polimoda di Firenze e che aveva vinto con la lista Nardella nella circoscrizione del Comune di Firenza con circa 600/700 voti. Questo particolare lo ricordo perchè all'epoca, guardando le liste delle votazioni associai il suo nome. L'obbiettivo era stato raggiunto pensai, Renzi aveva vinto le Primarie e lui nella sua circoscrizione. Però non mi ricordo il nome.
R: non è che hai timore per ripercussioni legali se fai il suo nome?
Maurizio: no assolutamente, visto lo stato delle cose ora mai non mi tiro più indietro.
R: ricordi se in quel periodo delle Primarie altre persone avevano dato il loro voto per 50,00 €?
Maurizio: no, non ricordo di averne sentito parlare, anche perchè una cosa così non si sbandiera. Rimane comunque il sospetto che questa prassi era stata usata non certo per noi tre soli a Firenza.

Questa intervista è stata fatta ieri 6 gennaio 2015 alle ore 16.00 su Skype.

Che dire a conclusione dell'articolo, non molto, solo supposizioni e dubbi che immancabilmente sorgeranno anche ai lettori. La denuncia querela è contro ignoti; interessante e fondamentale sarebbe conoscere il nome del Commercialista e del ragazzo, il "cacciatore di voti", solo così si potrebbe fare luce su questa vergognosa vicenda, che se accertata dalla Magistratura potrebbe mettere in serio pericolo la stabilità del Governo Renzi.

 Donazioni
Ma cosa ancora più importante sarebbe il conoscere da dove arrivavano questi soldi, chi aveva e come, la disponibilità di queste ingenti somme usate per permettere a Renzi la sua ascesa, forse pianificata, alla Presidenza del Consiglio.
Ci auguriamo che gli inquirenti svolgano gli accertamenti necessari per dipanare i nostri dubbi o nel bene o nel male (a seconda dei punti di vista), anche perchè, se l'atto d'accusa avesse dei riscontri, i soldi a disposizione per l'elezione di Renzi sarebbero stati veramente tanti.
Non dimentichiamoci  che alle Primarie del 2013 hanno partecipato quasi 3/milioni di elettori e nella stessa Firenze, Renzi ha ottenuto il 76,3 % di preferenze su una popolazione di 379.180 unità.
Per scaricare la copia in Pdf della Denuncia clicca qui


Articolo di Stefano Becciolini © del 7 Gennaio 2015


 articoli
Vuoi rimanere aggiornato sui nuovi articoli e riceverli via mail anche sul cellulare? Ricorda che arriverà una mail di richiesta conferma al tuo indirizzo di posta elettronica


Blog di Maurizio Martigli




Post segnalato su G+